giovedì 8 gennaio 2009

Eight should be enough


Pranzo coi parenti, festa con gli amici.
Pranzo velocino, festa danzante per tutta la notte.
Pranzo semideserto, festa affollatissima.
Ma io non ho tenuto conto che mia madre ha otto fratelli. Che fanno circa quindici cugini, tutti sposati. E nella famiglia di mio padre sono la più giovane e i miei cugini di secondo grado hanno la mia età e sono più legata a loro che ai cugini di primo grado. Ma se invito i cugini di secondo grado da parte di papà, allora devo invitare anche i cugini di secondo grado da parte di mammà. E anche Futuromarito a quel punto dovrà invitare i cugini di secondo grado. Lui già invita i prozii. Allora anch'io dovrò invitare i prozii. E poi invito la moglie di mio cugino che ha litigato con mia cugina e dice che se viene mia cugina non verrà lei e allora se non viene lei non viene neanche mio cugino e neanche suo figlio, che però forse è meglio così. Poi c'è mia zia, quella un po' fuori che fa le telefonate anonime e lei magari non la invito per evitare che, come successe al matrimonio di mia cugina, incroci le gambe durante le foto coi parenti, che poi si vedevano le mutande. Poi ci sono gli zii da Parigi che ormai non parlano quasi più italiano, ma non si perdono un matrimonio perché è l'occasione per venire in Italia e salutare i parenti, ma io non li vedo da secoli e forse, se potessi, se non fosse che, se avessi la forza, il coraggio, la voglia di litigare con mia madre, con mio padre, col marito del fratello del figlio di mia cugina, ecco si, realizzate tutte queste condizioni, forse non li inviterei.
Mi sa che alla festa io non vado.

4 commenti:

juliette c. ha detto...

La conta degli invitati è uno dei momenti più drammatici durante l'organizzazione del matrimonio. Ti sono vicina, cara.

saramon ha detto...

E io cosa dovrei dire che tra parenti e amici ho un'ottantina di persone (senza contare la prole) e lui solo venti?

Però una cosa è certa: no danze, pranzo e poi rompete le righe per caffè e chiacchiere.

.G ha detto...

ci sarà un motivo se mi son sposata di lunedi. Depenni la metà degli invitati.

Marina ha detto...

vedi quanti utili consigli? le già sposate ti consiglieranno sulla gestione, mentre le non sposate ti bisbiglieranno all'orecchio "editing editing editing"... e alla fine ne verrai a capo. Comunque hai descritto meravigliosamente una storia antica quanto l'umanità ;-)